Marco Bizzarrini, Giornale di Brescia, 9 febbraio 2008